Maserati e aziende sabato il campus per "reclutare" futuri lavoratori

Maserati e aziende sabato il campus per "reclutare" futuri lavoratori

Metà dei neo-diplomati viene assunta entro un anno Confindustria: rapporto sempre più stretto con l’istitutoTappeto rosso al Maserati per le aziende – molte dell’Oltrepo, ma anche di altre zone – che sabato daranno vita al primo campus “scuola-lavoro”: dalle nove e mezza del mattino alle cinque del pomeriggio, incontri, briefing, presentazioni e altre iniziative che permetteranno, da un lato, agli studenti di conoscere quelli che potrebbero essere i futuri datori di lavoro; dall’altro, agli imprenditori di apprezzare e, perchè no, reclutare i futuri dipendenti.L’istituto di via Mussini e la sede “gemella” del Baratta vantano, del resto, statistiche eloquenti: sui circa 150 diplomati all’anno, la metà con le discipline tecniche viene assunta entro un anno, mentre il 25% prosegue gli studi nelle università e solo il restante 25 è ancora in cerca di impiego. «Sono dati che si commentano da soli – sottolinea il preside Filippo Dezza – l’alternanza scuola-lavoro è la formula vincente».

Rapporto solido

Confindustria Pavia porterà al campus vogherese una dozzina di aziende associate, sul totale di 35-40 previsto. «Con il Maserati – ribadisce il vicepresidente Marco Salvadeo – esiste un rapporto storico e che si va sempre più consolidando. Puntiamo anche a varare, già dal prossimo anno scolastico, il nuovo corso di perito tecnico in materie plastiche già sperimentato con successo al Calvi».

L’iniziativa del 16 sarà aperta anche a studenti di altre scuole e ai genitori. Fa seguito al campus con le università per orientare la scelta degli studi post-diploma. Il Maserati propone gli indirizzi informatico, elettronico e meccanico (oltre ai corsi di liceo); il Baratta quello turistico, di ragioneria e per geometri. — La provincia pavese 13 MARZO 2019 Roberto Lodigiani vedi l’articolo